SALA ESSE, EVENTO CINEFORUM, venerdì 27 Settembre alle 21:15

SALA ESSE La “Fattoria dei nostri sogni” in programmazione alla Sala Esse
Settembre 17, 2019
Orario delle lezioni dal 23 al 27 Settembre 2019
Settembre 21, 2019

Con la partecipazione di don Andrea Bigalli, proietteremo e commentermo il film “IL RITRATTO NEGATO”

(Powidoki) REGIA: Andrzej Wajda. SCENEGGIATURA: Andrzej Wajda, Andrzej Mularczyk. INTERPRETI: Boguslaw Linda, Aleksandra Justa, Bronislawa Zamachowska. FOTOGRAFIA: Pawel Edelman (Formato: Cinemascope/Colore). MUSICA: Andrzej Panufnik. PRODUZIONE: Akson Studio. DISTRIBUZIONE: Movies Inspired. GENERE: Drammatico. ORIGINE: Polonia. ANNO: 2019. DURATA: 98’. Il film è ambientato nella Polonia post bellica. Il famoso pittore Władysław Strzemiński è professore nella Scuola Nazionale di Belle Arti di Łódź. Grande artista e co-fondatore della corrente dell’Unismo, viene considerato dai suoi studenti come il “Messia della pittura moderna” anche se le autorità universitarie e il ministro della Cultura non sono dello stesso parere. Diversamente dagli altri artisti, fedeli alle dottrine del Partito Socialista, Strzemiński infatti non compromette la sua arte e, in quanto si rifiuta di assecondare le regole di partito, viene espulso dall’università e dal sindacato degli artisti. I suoi studenti, però, continuano a sostenerlo frequentando le sue lezioni in forma privata e trascrivendo la sua “Teoria della Visione”. Senza lavoro e indebolito per l’amputazione di un braccio e una gamba, Strzemiński continua a subire l’azione denigratoria dei vertici del partito nonostante la sua condizione di povertà e indigenza….E’ venuto a mancare nel 2016 all’età di 90 anni, Andrej Wajda, uno dei più importanti autori del cinema europeo, regista dalla lunga e nobile filmografia, cominciata nel 1957 con “I dannati di Varsavia”, Palma d’argento a Cannes, proseguita con “Ceneri e diamanti”, Premio Fipresci a Cannes 1959, e poi proseguita lungo tutta la seconda metà del secolo, con tanti titoli, alcuni memorabili, anzi indimenticabili (“Katyn”, 2007; “Walesa”, 2013) e altri ancora fino a questo Il ritratto negato (realizzato nel 2015 e che solo ora giunge in Italia grazie a Movies Inspired) che racconta la storia vera di Wladislaw Strzeminski, pittore ma soprattutto teorico dell’arte e professore capace di coinvolgere attorno a sé molti giovani desiderosi di appendere il suo sapere. La parabola del pittore polacco è esemplare di come un uomo libero diventi in breve tempo uno schiavo di una ideologia che lo chiude e lo stringe senza respiro e rappresenta una summa dell’impegno sociale e artistico di Wajda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Buy now