Informazioni

CHI SIAMO
Gli Exallievi Salesiani di Don Bosco sono coloro che, per avere frequentato un oratorio, una scuola, una qualsiasi opera salesiana, hanno ricevuto in essa una preparazione per la vita secondo i principi del Sistema Preventivo di Don Bosco.

Tutte queste persone formano l’aggregazione “Associazione Exallievi/e” che, legate dall'amicizia tra loro e con gli educatori, e dalla gratitudine, si sentono di partecipare alla missione salesiana nel mondo, assumendo, secondo le proprie possibilità e la specifica competenza di laici, responsabilità di fattiva collaborazione per realizzare le finalità proprie del Progetto Educativo Salesiano.

L'associazione, con l'aiuto dei salesiani, ha lo scopo di accompagnare i propri associati nel processo di crescita personale e comunitaria, indirizzando i suoi sforzi per: servire la persona umana, tutelarne la dignità e le sue proiezioni religiose, culturali, sociali, politiche, per realizzare una società più giusta; difendere i valori della famiglia e proteggere la sacralità della vita; attuare esperienze di formazione permanente e di aggregazione tra gli associati. attenzione ai giovani ed alle politiche giovanili, partecipando alla CEP ed alla consulta della Famiglia Salesiana.

Il Sistema Preventivo è mirabilmente riassunto nelle tre magiche parole: Ragione: fondamento logico della dignità umana che obbliga a riflettere sul senso, sui contenuti, sulle finalità dell'esistenza; Religione: il Dio cristiano è il perno su cui poggia questa ricerca di senso; Amorevolezza: è lo stile di amicizia del rapporto educativo, l'atmosfera entro cui si agisce.

Aderendo all'associazione Exallievi/e hai al tuo fianco un'organizzazione che, basata sul sistema preventivo, cammina con te nella vita quotidiana, ed oltre a qualche servizio, ti aiuta a mantenere saldi i principi morali appresi nella scuola o nell'oratorio salesiano. In ogni unione locale troverai, oltre ai tuoi compagni, altri amici più adulti o più giovani anch'essi in sintonia con l'educazione ricevuta. Un ambiente in cui trascorrere momenti sereni, anche con la tua famiglia, e potrai confrontare il tuo pensiero tarandolo sui valori cristiani che porti in te, in un clima di fraternità, di simpatia e di solidarietà che ti fanno sentire di casa, ma anche un centro di ascolto ove presentare i tuoi problemi. Un luogo vivo che fa di tutto per mantenersi dinamico, aperto, conforme allo stile di vita giovanile, ove hanno avuto origine i tuoi primi aneliti di libertà.

Si aderisce all’associazione tramite il tesseramento volontario presso l'Unione della casa salesiana frequentata da allievo oppure presso quella più vicina alla tua residenza per continuare la tua crescita umana e sociale in un clima di amicizia. Questo tesseramento va rinnovato ogni anno.

La quota associativa serve per rendere possibile l'informazione e favorire lo sviluppo delle varie iniziative ricreative, formative, umane dell'Unione locale, ma anche per sostenere qualche opera missionaria od amici in difficoltà. Una parte della quota viene anche utilizzata per l'organizzazione Nazionale ed Ispettoriale che la utilizzano per la preparazione di campi estivi, seminari e forum giovanili onde permettere ai giovani volenterosi di qualificare la propria preparazione sul piano socio politico. Una parte serve per la stampa del notiziario nazionale Voci Fraterne, nel quale troverai gli impegni dell'associazione, informazioni sul suo cammino generale, le proposte formative ed umane, nonché notizie sulle altre unioni.

L'associazione exallievi/e è nata dall'amicizia e dalla riconoscenza, dal piacere di stare insieme, di continuare a rivedere compagni di scuola o di oratorio per cui l'agevolazione primaria è vivere questi momenti insieme. A tutt'oggi le case editrici salesiane SEI e LDC riconoscono agli exallievi/e uno sconto sull'acquisto delle loro pubblicazioni. Ogni unione locale però può studiare e concordare delle agevolazioni con organismi, enti sociali, negozianti e commercianti del territorio, specie se questi sono a loro volta degli exallievi. Ovvio che l'accordo dovrà salvaguardare l'immagine cristiana dell'Associazione ed i principi morali ed educativi della Chiesa.

L'Associazione non ha fini di lucro, ma è a servizio degli altri. Ogni persona che svolge un attività nell'associazione o nell'unione è un volontario che mette le proprie capacità a servizio degli altri. Se sei cosciente di possedere anche tu qualche dote, potrai svilupparla: esempio se è nell'informatica o nella grafica potrai aiutare l'elaborazione del giornalino locale od in segreteria oppure nella cartellonistica; se hai qualità sportive potrai allenare qualche squadra; se ami la cultura potrai organizzare gite o visite a musei; se invece sei sensibile ai drammi della povertà e della sofferenza potrai unirti al gruppo caritativo. Le possibilità di dare spazio alla tua creatività ed alla tua buona volontà sono infinite o te le potrai inventare. Nelle Unioni tutto è più facile perché si fa INSIEME.


Cenni sull'Associazione

Cenni storici
Gli Exallievi di Don Bosco nascono come Associazione e celebrano il loro primo Congresso Nazionale nel 1911. Da allora l'Associazione si diffonde capillarmente nell'Italia e nel mondo. Attualmente gli Exallievi che aderiscono all'Associazione in Italia sono circa 16.000. La Circoscrizione Piemonte e Valle D'Aosta conta circa 4.000 Exallievi, suddivisi in 51 gruppi denominati Unioni.

Ragioni
I ragazzi che venivano e vengono accolti in un oratorio o in una scuola di Don Bosco ricevono prima di tutto un'educazione.
L'educazione secondo lo stile di don Bosco trasmette cultura, valori ed ideali di vita, cerca di far maturare l'aspirazione religiosa presente in ciascuno di noi, coinvolge con la confidenza, il dialogo, l'affetto e l'allegria: così facendo crea un ambiente educativo che stimola le energie migliori dei ragazzi, dei giovani, della societã, con legami quasi familiari che proseguono anche dopo la scuola o l'oratorio.
Per questa ragione esiste la Famiglia Salesiana, di cui fanno parte i Salesiani ed i Laici che si ispirano al medesimo sistema educativo.

Obiettivi
Avendo ricevuto molto, siamo chiamati a fare altrettanto come laici nella storia, nel civile, nel sociale. Per questa ragione dobbiamo prepararci, formarci costantemente per essere donne e uomini significativi nel nostro tessuto sociale per i problemi dei giovani, l'educazione, la scuola, la famiglia, la devianza, l'emarginazione giovanile e popolare.


CONSIGLIO EX ALLIEVI DI DON BOSCO DI FIRENZE
Il  consiglio direttivo è stato rieletto il 25/09/2011 e durerà fino al 2014.
Dopo lo scrutinio risultano eletti i seguenti membri:
PRESIDENTE: Maurizio Bongini
DELEGATO: Don Adriano Bregolin
VICE-PRESIDENTE GEX: Chiara Stiacci
VICE PRESIDENTE: Ivan Cantelli e Ines Parigi
SEGRETERIA: Jacopo Bellini e Maria Felicia Della Valle
TESORIERE: Gaetano Mirone
ADDETTO STAMPA: Stefania Farruggia
CONSIGLIERI: Giovanni Della Valle, Pier Giorgio Maffezzoli, Sergio Mazzei, Giancarlo 
                          Maltoni